Symantec Brightmail: Investire in un buon Antispam conviene.

Vale la pena per un’azienda di investire denaro in un buon sistema Antispam?  La risposta scontata è SI! Tutelarsi contro lo spamming e gli spammer è il primo passo da fare per rendere un’azienda più sicura. Io ho investito in Symantec Brightmail.

Quanto spam ricevete?

Per prima cosa vorrei focalizzare la vostra attenzione sull’immagine sottostante. La domanda scontata è: cosa riceve mediamente un’azienda di medio livello nelle sue caselle mail? Beh, dai miei studi si direbbe che l’80% delle mail non è buona.

Spam

Cosa osservo in questo grafico? Cosiderando che le mail buone sono messe in evidenza da un bel colore verde rilassante il grafico ci rappresenta una situazione abbastanza negativa. Non male partite con uno spam check di questo tipo vero?

Ma come tutelarci?

Soluzione: Symantec Brightmail

La parola giusta per partire è buon Antispam. Man on provate a googlare! Trovereste 46 milioni di risultati.image

Personalmente per l’azienda in cui lavoro mi sto trovando bene con Symantec Brightmail. Come prodotto non è molto economico ma fa il suo lavoro lo fa più che bene. E’ questo che conta in fondo! Vedi anche mio precedente post. Ci sono anche molti antispam free in rete ma lascio il giudizio a chi li conosce meglio di me.

Conclusione

Posso dire di aver ridotto drasticamente il numero di mail spam che arrivano nella Cassetta Postale dell’utente con il risultato finale di ridurre o azzerare le richieste IT ed i rischi derivanti dai nuovi attacchi informatici (virus, phishing, spyware, ecc). Effettuando un lavoro propedeutico di blacklist check Brightmail blocca la maggior parte delle connessioni pericolose limitando oltretutto l’impiego di risorse. Gli spammer con questo prodotto hanno davvero vita dura!

Tralasciando il costo iniziale non bassissimo la manutenzione e la configurazione  sono semplici. Consigliato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.